Campionato Serie B Hockey Prato Maschile – Quarta Giornata del Girone di Ritorno:
Evergreens – Ultima Legio Butterfly 1-0 (1-0, 0-0, 0-0, 0-0)..

Si conclude in bellezza la prima esperienza in B degli Evergreens, che all’Euroma Hockey Stadium vincono di misura contro i “legionari” di Marco Grossi. Sotto un cielo grigio che a tratti dispensa pioggia, si gioca un incontro sostanzialmente corretto ma anche spigoloso. Negli Evergreens esordiscono Pierpaolo Giuliani e Marco Silenzi, diverse le assenze tra le quali quelle di Carlo Da Gai, Luca Brecciaroli , Tommy Livoli e Valter Giuliani. Nel giorno del suo compleanno Max Capalbi indossa la fascia da capitano. Gli ospiti si presentano con la squadra che ha vinto lo scudetto Master. L’incontro viene deciso nel Primo Quarter dalla sciabolata vincente di Pierpaolo Giuliani, che segna in tuffo su assist di Garry Gurvinder. I rossoneri giocano bene, ma a livello offensivo non producono granché. Per contro gli Evergreens con un Marco Silenzi in grande spolvero, tengono bene il campo e costruiscono molto. Nel Secondo Quarter Paolo Vaccari fallisce di un soffio il raddoppio, che potrebbe arrivare nel Quarto Quarter, quando Gurvinder colpisce il palo alla destra di Paolo Tosetto. Diversi i corti conquistati dagli Evergreens, nessun corto battuto dal Butterfly. Il risultato va forse un po’ stretto alla squadra di Giampiero Medda, che  con questa vittoria, la seconda in campionato, chiude il torneo facendo, nel girone di ritorno, il doppio dei punti del girone di andata. Un buon auspicio in vista dei prossimi Campionati Italiani Master.


				

S. G. (Serginho)

Campionato Serie B Hockey Prato Maschile – Terza Giornata del Girone di Ritorno:
Lazio – Evergreens 13-0 (5-0, 1-0, 2-0, 5-0).

Piove, all’interno del Giulio Onesti regna la quiete. Gli Evergreens sono ospiti di una Lazio ormai proiettata verso l’A2. I bianco-celesti oltre all’egiziano Gamal Amoza e all’argentino Fernando Gonzales, rispetto all’andata mandano in campo anche i due olandesi, appena tesserati, Tom Steele é Luuk Van Meersbergen. In campo scende anche Luca Angius allenatore-giocatore della Lazio, già vincitore di tre scudetti con l’Amsicora di Cagliari, nonché il giocatore italiano ad aver segnato il maggior numero di reti in Europa League. Gli Evergreens debbono fare a meno di diversi titolari, oltre al fatto che Capitan Carlo Da Gai, non in perfette condizioni fisiche, preferisce non rischiare e va a sedersi in panchina. Arbitrano l’incontro, suddiviso in quattro quarter, Tolomei e Flamini. La Lazio è una formazione giovane con un tasso tecnico decisamente da categoria superiore, le differenze emergono fin dall’inizio, anche perchè gli Evergreens in campo non sono disposti al meglio. Il primo quarter si chiude 5-0 per la Lazio, che manovra a suo piacimento e fa la partita. Gli Evergreens si affidano alle puntate di Gurvinder che ha anche una occasione per segnare. Mister Lauricella corre allora ai ripari e rinforza il centrocampo. Malgrado l’enorme divario che c’è in campo, nei due quarter centrali dell’incontro gli Evergreens tengono. Per contro la Lazio, con la testa già nelle finali, prova un po’ tutta la squadra. Nell’ultimo quarter, gli Evergreens, complici un po’ di stanchezza e alcune incertezze del proprio portiere subiscono ulteriori cinque reti, ma cercano con ostinazione almeno il goal della bandiera che potrebbe arrivare su corto, ma l’azione sfuma. Che dire? Al di là del risultato, che sembra quello di una partita di Rugby, i “ragazzi” di Giampiero Medda hanno fatto quello che hanno potuto, del resto anche la differenza di età tra le due formazioni era notevole. Facciamo i migliori auguri alla squadra di Roberto Brocco, che oggi in campo ha siglato il dodicesimo goal, aspettando il Butterfly di Marco Grossi, contro il quale si concluderà questa prima avventura in B degli Evergreens.


				
S. G. (Serginho)
Campionato Serie B Hockey Prato Maschile –  Turno di riposo:
Evergreens

Dopo la vittoria contro la Tevere, c’è un turno di riposo. Il Presidente degli Evergreens Giampiero Medda chiama l’adunata allo stadio del Tre Fontane per gli allenamenti e un magistrale Terzo Tempo, gli Evergreens rispondono compatti e…

I Marcatori Del Giorno

Campionato Serie B Hockey Prato Maschile – Seconda Giornata del Girone di Ritorno:
Evergreens – Tevere 3 – 1 (0-1, 1-0, 2-0, 0-0).

Il cielo è terso, il clima mite, la giornata è decisamente primaverile. Gli Evergreens tornano in campo all’Euroma Hockey Stadium, reduci da due sconfitte consecutive: ad attenderli, la Tevere di Roberto Da Gai. La concentrazione è alta, la partita è sentita. Arbitrano l’incontro Tolomei e Cofanelli. Alessandro Lauricella nelle vesti di Mister, Claudio Scialanca in quelle di preparatore atletico e Carlo Da Gai che indossa la fascia di capitano, catechizzano i giocatori. Come nella partita di Andata, la Tevere, fuori classifica, si presenta allo Stadium con la Under 21, integrata con alcuni giocatori anziani, tra i quali Sergio Serra e Javed Khan. Gli Evergreens, questa volta, giocano più accorti e scendono in campo con il classico 4-4-2, in porta va “il Colonnello” Parrilli, che sarà protagonista di una prestazione maiuscola. La partita viene frazionata in quattro “quarter”. Sono gli Evergreens inizialmente a pressare i loro giovani avversari e Carlo Da Gai manca di poco il goal. Poi la doccia fredda: la Tevere passa a seguito di una azione di corto e si porta in vantaggio. Sembra l’ennesima beffa, ma questa volta gli Evergreens non ci stanno a perdere. Grande azione di Gurvinder e assist a Luca Brecciaroli che manca il pareggio per un soffio. Si chiude il primo quarter. Nel secondo quarter Gurvinder, protagonista di una grande azione, si procura un rigore ineccepibile: dal dischetto non perdona e ristabilisce la parità, 1-1. Fin qui è stata una buona partita, la Tevere a parte il goal su corto non ha fatto granchè. Nel terzo quarter, la svolta. Su azione di corto Gurvinder piazza la botta del 2-1 e gli Evergreens capovolgono la situazione. La squadra è carica, ci crede e vuole portare a casa i tre punti. Ci pensa allora Paolo Vaccari, gran goal il suo e 3-1 per gli Evergreens. La Tevere potrebbe accorciare le distanze ancora su corto: Parrilli si supera e compie il miracolo. Nella parte finale dell’incontro gli Evergreens controllano bene gli avversari e portano a casa il primo successo della stagione e i primi punti del girone di ritorno. Un plauso a tutti. Prossimo impegno contro la lanciatissima Lazio di Roberto Brocco.

S. G. (Serginho)
Marcatori del giorno per gli Evergreens:
Gurvinder 2 goals
 
Vaccari 1 goal

Campionato Serie B Hockey Prato Maschile 

Anticipo della Quinta Giornata del Girone di Ritorno:

Evergreens – Mogliano 1-2 (0-2, 0-0, 0-0, 1-0).

 

Gli Evergreens, reduci dalla trasferta di Campagnano, questa volta sono di scena al “Giulio Onesti”, dove ospitano il Mogliano. In un cielo parzialmente coperto, il sole fatica a far capolino, il rosa che colora i rami di molti alberi all’interno dell’impianto, annuncia una Primavera ormai alle porte. Si gioca alle 13.00, arbitrano l’incontro Gamal Amoza e Walter Flamini. Alessandro Lauricella, nelle vesti di Mister, può contare su tutti i titolari ed una panchina che gli consentirà di poter fare molti cambi durante il match. La partita si gioca frazionata in quattro “quarter” come all’Andata. Il Mogliano mette in mostra un gioco arioso, il centrocampo degli Evergreens sbilanciato in avanti, non fornisce una appropriata copertura alla retroguardia, che soffre non poco. Claudio Scialanca ci mette una pezza ben due volte, salvando due goal sulla linea di porta a seguito di altrettante azioni di corto degli ospiti, ai quali viene anche annullato un goal viziato da un fallo di piede. Gli Evergreens si affidano alle incursioni di Gurvinder e sfiorano la marcatura con Luca Brecciaroli. Il Mogliano però è una squadra giovane che fa girare bene la palla e alla fine passa: in due minuti gli ospiti segnano due goal e chiudono il primo quarter sul 2-0. Malgrado il passivo, che forse li penalizza oltre misura, gli Evergreens non mollano. Nel terzo quarter Claudio Scialanca colpisce l’incrocio dei pali alla destra del portiere ospite, mentre Paolo Vaccari manca di poco il goal. Gli Evergreens conquistano diversi corti che però non riescono a finalizzare. In campo affiora un po’ di nervosismo ed Enrico Bianchini rimedia un giallo, ma alla fine, nel quarto quarter, Gurvinder finalmente riesce a mettere dentro la palla proprio su corto e accorcia le distanze. L’1-2 non cambierà fino la fischio finale degli arbitri e il Mogliano espugna così l’Acqua Acetosa. Gli Evergreens pur non avendo, nel complesso, giocato male, rimediano la seconda sconfitta consecutiva. Un vero peccato. Prossimo turno contro la Tevere di Roberto Da Gai. 

S. G. (Serginho)

Campionato Serie B Hockey Prato Maschile – Prima Giornata del Girone di Ritorno:

Campagnano – Evergreens 5-2 (1-1, 1-0, 1-0, 2-1).

Il cielo è grigio ed il clima rigido, il sole e la temperatura mite del Sabato appena trascorso, sembrano già un lontano ricordo. La partita si giocherà frazionata in quattro “quarter”, come in campo internazionale. Il Presidente Medda, dopo aver osservato i suoi giocatori scaldarsi, da indicazioni su come si scenderà in campo. Saluto, foto di rito e si comincia. Gli Evergreens debbono fare a meno di Enrico Bianchini e Tommy Livoli. La squadra entra in campo piuttosto coperta, con la difesa schierata a quattro, un’unica punta avanzata, Gurvinder, ed un folto centrocampo. Il Campagnano schiera quattro stranieri, tra i quali l’egiziano Sameh che ingaggerà un ruvido duello con Serginho. La prima occasione della partita capita proprio a Gurvinder che non finalizza. Il Campagnano è una squadra giovane e veloce, ma inizialmente non sembra impensierire oltre misura la retroguardia degli Evergreens, che tiene. I padroni di casa però passano in vantaggio, quasi casualmente, grazie ad una palla spizzata che sorprende sia Massimiliano Vinci che Enzo Chiacchierini: 1-0. Gli Evergreens si ricompattano e trovano il pareggio grazie ad un incredibile quanto spettacolare pallonetto di Paolo Vaccari, da sempre bestia nera del Campagnano: 1-1. Nel secondo “quarter” complice uno svarione difensivo degli Evergreens, a seguito di una azione di corto, la squadra di Emanuele Iossa va nuovamente in vantaggio: Gervasetti infila il 2-1. Si apre così il terzo “quarter” con gli Evergreens sbilanciati in avanti alla ricerca del pareggio. Sprecano alcuni corti e vengono trafitti in contropiede dal Campagnano, che quando può manovrare in spazi più larghi non perdona: 3-1. Nel quarto “quarter”, complice anche un certo calo fisico degli Evergreens, il Campagnano va a segno ancora due volte. “Terminator” Bartocetti però segna al termine di una bella azione degli Evergreens, limitando così un passivo, che rimane comunque troppo severo. La partita finisce 5-2. Arbitraggio non impeccabile: negati due rigori piuttosto netti, uno agli Evergreens (fallo su Gurvinder), ed uno al Campagnano (Roberto Ernesti salva con il corpo, sulla linea di porta, una palla che sicuramente sarebbe entrata). Un ringraziamento particolare a Massimiliano Conversi venuto al campo benché infortunato, e a Enzo Chiacchierini che si è sacrificato nel ruolo di portiere in una partita non facile. Prossimo avversario degli Evergreens il Mogliano: è atteso un pronto riscatto.

S. G. (Serginho)

Campionato Serie B Hockey Prato Maschile – Quinta Giornata del Girone di Andata:
H.C. Mogliano – Evergreens 3-0 (0-0, 0-0, 3-0, 0-0).

Le timide ma ridenti colline che circondano Mogliano, salutano l’arrivo degli Evergreens, che debbono fare a meno di molti titolari. Il cielo, grigio, è gonfio d’acqua, che durante la partita non tarderà a rovesciarsi sul campo, un terreno di gioco, che definire non in perfette condizioni, sarebbe un eufemismo. Un solo arbitro locale dirige il match, frazionato in quattro “quarter” come in campo internazionale, un inedito per la Serie B. Prima che l’incontro abbia inizio, viene osservato un minuto di silenzio per il lutto che ha colpito Max Capalbi, per l’occasione Capitano degli Evergreens. Comincia l’incontro. Il Mogliano si riversa subito nella metà campo degli Evergreens che si difendono in maniera ordinata e sfruttano, per quanto possibile, l’arma del contropiede. In una di queste azioni di rimessa, Valter Giuliani, solo davanti al portiere, spreca un’occasione d’oro. Ai padroni di casa, viene annullato un goal, viziato da un fallo di piede. I primi due “quarter”, si chiudono così. La partita si decide tutta nel terzo “quarter”.  Gli Evergreens potrebbero passare in vantaggio, sugli sviluppi di una azione di corto, ma Massimiliano Vinci, non vede Sergio Bertini, appostato, e l’azione sfuma. Sono i padroni di casa invece a segnare su corto: la palla centra Claudio Scialanca, sul palo sinistro, e poi entra: 1-0. Segue una fase di sbandamento degli Evergreens che subiscono, quasi, uno dopo l’altro, due goal su azione e si ritrovano sullo 0-3. A complicare la situazione i due infortuni di Massimiliano Vinci e Carlo Da Gai, fuori per problemi muscolari il primo e per un ginocchio in disordine il secondo. Esordisce il Presidente, Giampiero Medda, che fornisce un buon assist a Claudio Bartocetti e successivamente sfiora il goal. Per contro i padroni di casa colpiscono i pali della porta, difesa da Enzo Chiacchierini, per due volte. Finisce 3-0 per i marchigiani, risultato forse troppo severo per gli Evergreens, che nel complesso hanno comunque disputato un buon match. A Roma, la partita di ritorno sarà sicuramente un’altra cosa.

S. G. (Serginho)

Campionato Serie B Hockey Prato Maschile – Quarta Giornata del Girone di Andata:

Ultima Legio Butterfly – Evergreens 0-0.

Un violento temporale precede l’incontro, che si gioca al Giulio Onesti, venticinque ettari di impianti sportivi, un tributo a Olimpia. Gli esperti “legionari” di Marco Grossi attendono al varco gli Evergreens, che debbono fare a meno di Carlo Da Gai, Paolo Vaccari e Garry Gurvinder. Piove a intermittenza, una leggera brezza lambisce la sommità degli alberi che circondano il campo, oltre i quali si staglia il minareto della moschea alla cui sommità domina la mezzaluna. Arbitrano l’incontro Gamal Amoza e Walter Flamini. Marco Grossi commette la marachella di rinforzare l’organico Campione d’Italia Master, con alcuni giovani che avranno il pregio di tenere alti i rossoneri. Gli Evergreens giocano con l’ormai collaudato 4-4-2. L’incontro non tradisce le aspettative. Bei fraseggi, geometrie e rapidi capovolgimenti di fronte. I giocatori non si risparmiano. La celebre regista tedesca Leni Riefenstahl, se avesse potuto veder combattere questi vecchi leoni, ne avrebbe ricavato sicuramente delle immagini dai contorni epici. Ai padroni di casa, che mantengono prevalentemente l’iniziativa, viene annullato un goal di Ettore Spalletta, scaturito da un corto, ma viziato da una irregolarità. Gli Evergreens a seguito di una elaborata azione su corto, sfiorano la marcatura con Luca Brecciaroli prima e Claudio Scialanca poi. Si chiude così il primo tempo. Nella ripresa i rossoneri mantengono l’iniziativa ma non impensieriscono mai più di tanto la retroguardia degli Evergreens che hanno una buona opportunità di segnare, ancora con Luca Brecciaroli. L’incontro finisce a reti inviolate, gli Evergreens si dimostrano ancora una volta una squadra ostica da affrontare. Un plauso ai due portieroni “Over 60”, Giancarlo Faltelli e Paolo Tosetto (Ultima Legio Butterfly) che escono dal campo imbattuti. Auguri a Ettore Spalletta (Ultima Legio Butterfly), uscito anzitempo dal terreno di gioco per uno stiramento. Gli Evergreens sono ora attesi dal Mogliano tra i verdi colli delle Marche.

S. G. (Serginho)

Campionato Serie B Hockey Prato Maschile – Terza Giornata del Girone di Andata: 

Evergreens – Lazio 0-6 (0-3).  

Più che Autunno, sembra Primavera, gli Evergreens giocano ancora una volta all’Euroma Hockey Stadium. La Torre Eurosky che sovrasta il campo sembra un titano intento a scrutare dei guerrieri pronti a darsi battaglia. Arbitrano l’incontro Pietro Acri e Walter Flamini. Gli Evergreens schierano il classico 4-4-2. In porta esordio di Giancarlo Faltelli, che anche se non in perfette condizioni, sarà protagonista di una buona prestazione. La Lazio schiera una formazione che nel complesso è decisamente da serie superiore. Ed è la Lazio a fare la partita. Ritmo, geometrie e velocità, mettono non poco in difficoltà gli Evergreens che giocano la loro onesta partita. La prima frazione di gioco termina 3-0 per i biancocelesti che mettono a segno due corti. Gli Evergreens mancano di poco il goal con Garry Gurvinder. Nella ripresa il copione non cambia, la Lazio va a segno altre tre volte, ma anche gli Evergreens confezionano alcune belle azioni che li portano a mancare di poco il goal con Garry Gurvinder e Sergio Bertini. Finisce 6-0 per la Lazio, ma al di là del punteggio dal sapore tennistico, gli Evergreens non hanno per niente sfigurato, anche in considerazione dell’età media delle due compagini, veterani contro giovani, che si può sintetizzare nel derby di famiglia per Andrea Romano che ha giocato contro il figlio laziale Marco. La prossima giornata gli Evergreens saranno ospiti del Butterfly al Giulio Onesti e siamo pronti a scommettere che la squadra di Marco Grossi troverà pane per i suoi denti.

S. G. (Serginho) 

 

 Campionato  Hockey Prato Serie B Maschile – Seconda Giornata del Girone di Andata:

Tevere – Evergreens 2-2 (0-0). 

Evergreens ancora di scena all’Euroma Hockey Stadium dove il sole fa da cornice ad un incontro sostanzialmente corretto ed equilibrato. Arbitrano Cesare Cofanelli e Roberto Da Gai. La Tevere schiera la Under 21, integrata da alcuni veterani. Gli Evergreens, prudentemente, scendono in campo con un 4-4-2. Il primo tempo termina a reti inviolate con gli Evergreens che in avanti sprecano molto. Nella ripresa Garry Gurvinder fallisce il rigore del possibile 1-0, ma si lascia perdonare portando gli Evergreens in vantaggio su corto. La Tevere però prima pareggia su corto e poi, complice uno svarione difensivo degli Evergreens, si porta addirittura sul 2-1. Lauricella, per l’occasione, coach degli Evergreens, fa su e giù a bordo campo e si sbraccia come Antonio Conte. Garry Gurvinder piazza la botta del 2-2 ed evita agli Evergreens di perdere una partita che meritavano quanto meno di pareggiare. Dunque ancora un punto per questi sorprendenti veterani, che al prossimo turno dovranno vedersela con la super favorita Lazio di Roberto Brocco.                              

S. G. (Serginho) 

Campionato  Hockey Prato Serie B Maschile – Prima Giornata del Girone di Andata:

 Campagnano – Evergreens 2-2 (0-1).

Partita di esordio degli Evergreens, che in questo inizio di Autunno affrontano il Campagnano all’Euroma Hockey Stadium. Sotto un cielo grigio, dove qua e là fa capolino il sole, la squadra di Giampiero Medda pareggia meritatamente contro la squadra di Emanuele Iossa. Arbitrano l’incontro Cesare Cofanelli e Gamal Amoza. Gli Evergreens giocano con un 4-3-3, affidandosi alle incursioni di Garry Gurvinder. Il Campagnano ruota tutto il gioco attorno al suo uomo migliore, l’egiziano Sameh. Per due volte gli Evergreens vanno in vantaggio con Garry Gurvinder, ma complici un paio di ingenuità in fase difensiva, ogni volta si fanno raggiungere dal Campagnano. Nel finale di partita gli Evergreens soffrono un po’ la pressione degli avversari, ma mancano clamorosamente il colpo del KO con Garry Gurvinder. Miglior giocatore in campo degli Evergreen, il portiere Parrilli, per il Campagnano l’egiziano Sameh, che però nel primo tempo fallisce un rigore. Prossimi avversari degli Evergreens, la Tevere di Roberto Da Gai.